Pietre e ceramiche italiane per la Russia al salone BATIMAT 2017

Si apre a Mosca l'edizione 2017 di BATIMAT, il salone internazionale dell'architettura, costruzioni e design d'interni, che vede l'Italia tra i maggiori espositori stranieri.

L'Agenzia ICE di Mosca organizzerà e Confindustria Marmomacchine sono partner ufficiali dell'organizzazione di BATIMAT ed hanno curato l'allestimento dello spazio espositivo nazionale italiano, "Italia Stone Experience", che riunirà 13 imprese su una superficie di 234 mq.Negli ultimi anni l'export italiano in Russia è stato condizionato dalla stagione delle sanzioni UE e dalle contromisure adottate da Mosca, ma le opportunità da cogliere rimangono comunque rilevanti sia per i beni di consumo "Made in Italy" sia per l'industria meccanica italiana in generale e l'export tecno-lapideo in particolare.
Nel 2015 l'export di macchine e attrezzature italiane per la lavorazione delle pietre ornamentali ha registrato un calo consistente (-51%), dovuto alla variabilità del tasso del rublo e alla difficile situazione economica che il paese stava attraversando, ma nel periodo gennaio-novembre 2016 sono emersi importanti segnali di ripresa dell'export italiano (+32,3%) per un valore pari a 10,3 milioni di Euro. Con questi dati la Russia si colloca al 19° posto tra i mercati di destinazione delle esportazioni italiane del settore. Italia scavalcata dalla Francia, ora è il 6° paese fornitore della Russia.
Secondo Dogane Russe, nel 2016 le importazioni di macchine italiane per la lavorazione della pietra verso la Federazione Russa sono salite da 10,5 milioni di euro a 11,1 milioni. Nello stesso periodo la quota di mercato dei fornitori italiani è scesa dal 28,8% al 27,3%. L'Italia si riconferma comunque secondo paese fornitore della Federazione Russa, superata solo dalla Cina (con 13,8 milioni euro, +34% rispetto al 2015).
La fiera BATIMAT si svolgerà dal 28 al 31 marzo presso il centro espositivo CROCUS di Mosca. Il padiglione italiano è situato nell'area 2-6 e vede la presenza delle seguenti aziende: Diatex, Easytech, Ferrari & Cigarini, Società Cooperativa Lagomarsini, Luna abrasivi, Opera, Palmerio, Consorzio PIMAR, Stones, Tecnema Technology, Technosint e Tyrolit Vincent.